top of page

Ascolto, consapevolezza e divulgazione: i pilastri Mindwork per il benessere psicologico in azienda

Crisi, incertezze, fenomeni inaspettati ed eventi disastrosi. Ad oggi, lavoratori e lavoratrici si trovano di fronte a una realtà sempre più complessa e in continua trasformazione, che mette a dura prova equilibrio e benessere.


Ecco perché ad aziende e organizzazioni è richiesta un’attenzione sempre crescente alla dimensione psicologica delle proprie persone. Conditio sine qua non per stare bene e lavorare bene.


È proprio il benessere psicologico l’obiettivo di Mindwork, società che si occupa di potenziarne la consapevolezza insieme alle aziende, affiancandole nella promozione e nella diffusione di una cultura organizzativa attenta alla dimensione mentale.


Una scelta che hanno fatto realtà come Google, Gucci, Carrefour, Cassa Centrale Banca, Mondelez, Boehringer Ingelheim, che si affidano a Mindwork per prendersi cura del benessere psicologico delle proprie persone. Attività che viene svolta attraverso tre pilastri: ascolto, consapevolezza e divulgazione.


Il primo pilastro, l’ascolto, si concretizza in un servizio di supporto psicologico in videochiamata rivolto a tutte le persone dell’azienda. Attraverso una piattaforma dedicata, è possibile raggiungere un team di psicologi e psicologhe selezionato e costantemente formato, che vanta specializzazioni in diverse aree, tra cui: ansia e disturbi dell’umore, lavoro e career coaching, gestione dello stress, supporto alla genitorialità. Sulla base delle proprie esigenze, quindi, ogni persona può scegliere il o la professionista cui rivolgersi e cominciare un percorso di supporto psicologico dedicato al proprio benessere. Le videochiamate sono disponibili 7 giorni su 7 e offrono uno spazio sicuro e riservato, raggiungibile da qualsiasi parte d’Italia e del mondo.


Poiché conoscere è essenziale per riconoscere, il secondo pilastro è la consapevolezza.

Si declina in attività di formazione e psicoeducazione rivolte all’intera popolazione organizzativa o a target specifici, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone ai temi legati al benessere psicologico (stress e burnout, gestione delle emozioni, comunicazione efficace e così via) e offrire loro strumenti pratici per prendersi cura di sé e delle persone intorno a sé.

All’interno di questo pilastro, inoltre, è presente un percorso dedicato a chi gestisce la risorsa più importante: le persone. Si tratta di “Leadership a misura di benessere psicologico”, un modello sviluppato da Mindwork con l’obiettivo di formare i e le manager dell’azienda ad un approccio orientato all’ascolto e all’empatia, al fine di garantire una corretta gestione dello stress proprio e del team. Il terzo pilastro di Mindwork è invece la divulgazione, che si concretizza in attività di comunicazione, sia interna che esterna. Per diffondere la cultura del benessere psicologico a ogni livello, superare stigmi e pregiudizi e favorire una crescita armoniosa e pronta al cambiamento, la comunicazione è un elemento che non può essere trascurato. Per questo, Mindwork progetta insieme alle aziende contenuti divulgativi ad hoc, definiti sulla base delle specifiche esigenze e necessità. A seconda dell’obiettivo dell’azienda, infatti, le iniziative di comunicazione prendono forma in newsletter, videopillole, podcast, ma anche contenuti editoriali, piani di comunicazione social ed eventi in co-branding.


Attraverso i suoi tre pilastri, Mindwork lavora ogni giorno insieme alle aziende per promuovere ambienti di lavoro in cui la salute psicologica sia normalizzata, al fine di creare le condizioni favorevoli per la piena espressione del potenziale di ognuno: punto di partenza per una crescita aziendale sana, duratura e sostenibile.



Comentarios


bottom of page