top of page

Recruitment Best Practices

La selezione del personale è uno degli aspetti più importanti per il successo di qualsiasi azienda. Assumere la persona giusta può fare la differenza tra il successo e il fallimento di un’azienda. Per questo motivo, è importante mettere in campo le migliori pratiche per la selezione del personale fin da subito così da trovare i candidati giusti. In questo articolo, esploreremo le migliori pratiche per la selezione del personale. La prima fase della selezione è l'analisi del lavoro e dei requisiti del candidato. Questa fase aiuta a capire in che modo il nuovo collaboratore si inserirà nella struttura e quali competenze e conoscenze specifiche deve avere per svolgere il lavoro in modo efficace. È importante essere specifici e pensare ad un massimo di due esperienze senza le quali la persona si troverà davvero in difficoltà nel ruolo. La definizione delle mansioni del nuovo dipendente, delle responsabilità e dei requisiti minimi di formazione e competenza necessari, può essere effettuata attraverso la "Job Description", un documento che permette di studiare la strategia che porterà ad incontrare i migliori profili sul mercato per la mansione ricercata. Inoltre, è importante analizzare il contesto in cui l'azienda opera. Ciò include il mercato di riferimento dell'azienda, la cultura aziendale e le caratteristiche dell'ambiente di lavoro. Queste informazioni possono aiutare a definire il profilo del candidato in base alle esigenze dell'azienda e quindi descrivere l'azienda a chi non la conosce o se la conosce è solo per i prodotti e per i servizi che offre. Uno studio approfondito in questa fase permette di spalancare le porte dell'azienda e di essere riconosciuti anche come ottimo ambiente di lavoro. La fase successiva è la ricerca e selezione dei candidati. Ci sono diversi modi per trovare i candidati giusti, ma quelli che vanno per la maggiore sono: pubblicare annunci di lavoro sui siti di lavoro online, utilizzare i canali social per trovare candidati che stanno ricercando oppure che hanno già un impiego, ma si stanno guardando intorno alla ricerca di una nuova avventura e creare una strategia di Employer Branding che posizioni l'azienda come ottimo ambiente lavorativo, per attirare e intercettare sempre più candidati in linea con i suoi valori ed obiettivi. Dopo la fase di ricerca si interviene con quella di selezione, che prevede la revisione e lo screening di tutti i curricula, analizzandone le esperienze, per poi passare all’invio di questionari sulle competenze trasversali. le soft skills. Ad esempio, il questionario attitudinale I-Profile è uno strumento che permette di mappare le soft skills dei candidati al fine di comprendere in anticipo quali siano i punti di forza e i lati da migliorare della persona per il ruolo da ricercare. Questionari come l'I-Profile ci aiutano a identificare le soft skills dei candidati e quindi focalizzarci sulle loro attitudini, in modo da trovare la persona più adatta al ruolo e aiutarla nella fase di inserimento, creando le lei un piano di crescita personale e professionale in azienda. Una volta effettuata questa prima scrematura, si procede con i colloqui individuali con i candidati che hanno superato la fase precedente, per approfondire la conoscenza della persona e delle sue competenze. I colloqui individuali rappresentano la fase in cui è possibile conoscere meglio il candidato e approfondire i suoi punti di forza e di debolezza. Durante questo colloquio si cerca di capire se la persona ha le competenze tecniche e le soft skills necessarie per il ruolo che deve ricoprire. Inoltre, si cerca di capire anche la sua motivazione e il suo interesse per l'azienda e per la posizione offerta. In questa fase, oltre ai colloqui individuali, è possibile organizzare anche dei colloqui di gruppo, dove i candidati sono chiamati a risolvere insieme problemi o situazioni concrete, al fine di valutare anche le loro abilità di teamwork e di risoluzione dei problemi. Infine, una volta completate le fasi precedenti, è possibile procedere con la valutazione finale dei candidati. Questa valutazione tiene conto di tutti gli elementi raccolti durante il processo di selezione, dalle competenze tecniche alle soft skills, dalla motivazione alla cultura aziendale. In questo modo è possibile scegliere il candidato più adatto per il ruolo e per l'azienda. Seguire queste pratiche permette di costruire un team di lavoro coeso, motivato e altamente competente, in grado di portare l'azienda al successo. Per Maggiori Informazioni sulle migliori pratiche di ricerca e selezione del personale scrivici a info@gurujobs.it o visita il nostro sito www.gurujobs.it

31 visualizzazioni

Comments


bottom of page