Evolvere l’HR grazie ad Analytics, AI ed Emozioni

Facendo leva sulle proprie competenze analitiche e di business, BearingPoint ha disegnato e realizzato una soluzione specifica per il mondo HR, chiamata People Centricity Dashboard, volta a supportarne, grazie all’adozione dell’AI e degli analytics, tutti i processi con un approccio end-to-end. Una soluzione modulare, che poggia su un catalogo base di oltre 100 metriche predefinite, fruibili attraverso una dashboard interattiva, completamente customizzabile in base ai processi della singola azienda ed alle informazioni di interesse.


Fattore ulteriormente distintivo, inoltre, è l’integrazione della tecnologia di Flowtech, società innovativa con cui BearingPoint ha stretto una partnership, che consente di analizzare e comprendere le emozioni ed i contenuti semantici di un testo scritto, che abilita sia alla creazione di nuovi ambiti di analisi che all’incremento delle performance di modelli predittivi basati sulla più profonda comprensione dei dipendenti attuali e di quelli potenziali.

Mettendo a fattor comune dati provenienti sia dall’interno dell’azienda che da fonti esterne (e.g. Glassdoor, e potenzialmente anche siti di news, forum, social media), sono state definite metriche di sintesi con analisi andamentale e dei modelli di forecasting che consentono di anticipare determinati fenomeni (e.g. attrattività dell’azienda, performance del processo di recruiting, ore di training fruite, soddisfazione dei dipendenti).

Nella componente dedicata all’analisi del processo di recruiting, volta a comprendere al meglio le dinamiche che portano o meno al successo delle varie ricerche, abbiamo utilizzato l’AI di Flowtech per creare degli indicatori legati alle emozioni dei candidati che affrontano il processo di selezione, usando come dato di partenza le recensioni e opinioni dei portali come Glassdoor. In un altro modulo della soluzione, che riteniamo molto importante, dedicato alla mappatura e comprensione delle cause di conclusione del rapporto di lavoro, l’AI di Flowtech consente di interpretare le emozioni dei dipendenti tramite, ad esempio, le exit interview.

Tali informazioni, poi, arricchite con ulteriori dati, sono state sfruttate da BearingPoint per definire un modello predittivo della rischiosità di abbandono volontario del posto di lavoro, che consente sia agli attori HR che di business di adottare azioni di retention o wellbeing ancora prima che il dipendente abbia palesato una criticità. Questi sono solo alcuni esempi di come la soluzione di BearingPoint possa consentire ai responsabili HR di portare valore alla propria azienda, in termini di riduzione del turnover, incremento delle performance nei processi di recruiting e di soddisfazione delle risorse interne e, perché no, di company reputation.

59 visualizzazioni